Get Adobe Flash player

Accadde oggi: 7 febbraio 1988, Jordan dominatore dell’All-Star Game di Chicago

nbaitalianews jordan slam dunk 1988Facendo un viaggio nella storia di Jordan, è difficile trovare una giornata più indimenticabile delle altre. Certamente, il 7 febbraio 1988 ha un posto speciale nel cuore di Michael. La “sua” Chicago ospita l’All-Star Game e lui manda in estasi i tifosi dell’Illinois vincendo lo Slam Dunk Contest e l’MVP del match.

Visto il lotto dei partecipanti, l’edizione 1988 è una delle migliori di sempre. Ovunque ti giri, ti trovi davanti un fenomeno. Oltre a Jordan, l’Est può contare su Larry Bird, Dominique Wilkins, Moses Malone, Isiah Thomas, Kevin McHale, Patrick Ewing, Charles Barkley. Non da meno la squadra dell’Ovest con i vari Magic Johnson, Kareem Abdul-Jabbar, Karl Malone, Hakeem Olajuwon, Clyde Drexler, James Worthy.

Le scintille iniziano ancora prima della gara. In uno degli Slam Dunk Contest più spettacolari di sempre, Jordan e Wilkins se la giocano fino all’ultima schiacciata, prima che il fenomeno dei Bulls non si inventi la sua famosa esecuzione staccando dalla linea del tiro libero. Un’icona diventata poi un vero e proprio marchio di fabbrica.

Ma Jordan non si accontenta e spinge la sua squadra al successo nel match. Una gara tirata, che l’Est vince 138-133, anche grazie ai 40 punti del numero 23. Wilkins dà il suo contributo mettendone 29, con Thomas che sforna ben 15 assist. Dall’altra parte Karl Malone va con la “doppia doppia” 22 punti e 10 rimbalzi, 21 sono i punti di Olajuwon. Ma a Chicago nessuno può rovinare la festa a sua maestà Jordan.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche