Get Adobe Flash player

Accadde oggi: 5 febbraio 1999, quanti esordi illustri

nbaitalianews esordio PierceLa stagione 1998/99 non è di quelle “normali” in NBA. Caratterizzata da un lockout durato oltre 190 giorni, che riduce la regular season a sole 50 partite. Invece che a fine novembre, si parte quindi a febbraio. Il giorno 5, proprio come oggi.

Ma è un 5 febbraio 1999 che si ritaglia subito un posto importante nella storia della Lega. Grazia all’esordio di grandi giocatori che hanno lasciato un segno indelebile. Alcuni dei quali ancora oggi sul parquet. Un quintetto di tutto rispetto: Vince Carter, Brad Miller, Dirk Nowitzki, Paul Pierce e Peja Stojakovic.

L’avvio di Carter è subito col botto. Alla sua prima in NBA, contribuisce con 16 punti all’impresa dei suoi Toronto Raptors che espugnano il Boston Garden: Celtics battuti 103-92 nonostante i 19 punti e 9 rimbalzi di Paul Pierce.

Meno “indimenticabili” gli esordi degli altri tre, tutti battuti. I Charlotte Hornets ne segnano appena 66 in casa e i 76ers di Iverson vincono in scioltezza (78-66). Miller parte dalla panchina, gioca 7 minuti e deve rimandare l’appuntamento con il primo canestro alle prossime gare.

Anche l’impatto di Dirk Nowitzki non è proprio… alla Dirk Nowitzki. Il tedesco esordisce infilando solo due tiri liberi e con un 0 su 5 al tiro. Dallas perde 92-86 a Seattle, ma i tifosi del Mavs avranno modo di vedere di pasta è fatta il loro nuovo beniamino.

Due i punti messi a referto pure da Peja Stojakovic nel netto ko che Sacramento subisce a San Antonio (101-83). Ma i Kings avranno l’onore di tenere a battesimo l’esordio degli Spurs nella stagione che li porterà al loro primo storico titolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche