Get Adobe Flash player

Il miglior Durant batte i suoi ex Thunder, Westbrook polemico con Pachulia: «Prima o poi avrà quel che si merita»

westbrook durantNon sarà mai una partita normale quella tra Kevin Durant e il suo passato. Dopo aver abbandonato gli Oklahoma City Thunder in estate li ha battuti già per la seconda volta in stagione, ma quella di stanotte è la sua miglior partita con la maglia dei Golden State Warriors. 40 punti con sole 16 conclusioni dal campo e 12 rimbalzi per Durant, che già il 3 di novembre contro OKC era arrivato a quota 39 punti.

«Ogni giocatore in NBA vuole giocare bene contro la sua ex squadra», ha spiegato il coach degli Warriors Steve Kerr, «la maggior parte dei ragazzi sentono come un’energia extra quando affrontano i vecchi compagni e credo che questo discorso valga di più per Durant vista la sua storia recente».

Russell Westbrook non può quindi gustarsi una vendetta e, nonostante la 21esima tripla doppia stagionale da 27 punti, 15 rimbalzi e 13 assist esce dal campo sconfitto per 121 a 100. Per lui anche la beffa di aver subito un duro contatto da Zaza Pachulia, che dopo la partita si è anche bullato.

«Mi ha colpito duramente», ha detto un visibilmente innervosito Westbrook, «ma non importa. Prima o poi gli romperò il c**o. Non so quando sarà, ma prima o poi succederà, io non gioco in questo modo».

Subito è arrivata la risposta di Pachulia: «Io pensavo di aver rubato la palla visto che me la sono trovata in mano. L’arbitro ha fischiato il fallo e l’ho accettato. Penso a concludere bene il campionato e conquistare il titolo ai playoff, non mi interessano questo tipo di dichiarazioni».

Come detto non sarà mai una partita normale tra i due ex amici Westbrook e Durant, ma quello che rimane è un’altra vittoria Warriors, la quinta di fila, mentre per i Thunder un altro KO, il sesto al netto di 3 vittorie contro le prime in classifica a Ovest affrontate: Warriors, Rockets e Clippers (incontreranno gli Spurs per la prima volta il 31 di gennaio).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche