Get Adobe Flash player

Cavs sconfitti anche dai Kings, Durant prende per mano gli Warriors, Thomas vince il duello con Harden

Sacramento Kings v Cleveland CavaliersInizia a preoccupare sul serio la crisi dei Cleveland Cavaliers, che contro i Sacramento Kings rimediano la terza sconfitta consecutiva per 116 a 112 al supplementare. Evidentemente le continue voci di mercato non aiutano la squadra di coach Tyronn Lue, che si fa rimontare nel punteggio e poi dominare nell’overtime.

Non bastano ai Cavs la seconda tripla doppia consecutiva di LeBron James (24 punti, 13 rimbalzi e 11 assist), i 21 punti con 15 rimbalzi di Kevin Love e i 20 punti di Kyrie Irving; sembra evidente che ci sia un problema “di testa” soprattutto visti i 17 liberi falliti su 34.

28 punti con 10 rimbalzi per DeMarcus Cousins, che ha il merito di realizzare i 2 punti del pareggio al termine dei regolamentari, aiutato nel supplementare di Arron Afflalo, che realizza una tripla decisiva a 17,3 secondi dalla fine.

Tornano al successo a fatica i Golden State Warriors, che devono ringraziare Kevin Durant, che si carica sulle spalle l’attacco e realizza 16 dei 33 punti totali in un perfetto quarto quarto, grazie al quale i vicecampioni possono ribaltare il punteggio contro gli Charlotte Hornets per il 113 a 103 finale.

26 punti con 8 assist per Kemba Walker e ottima prestazione di Marco Belinelli, che chiude con 14 punti, ma è l’ultimo a mollare nell’ultima frazione, costringendo per ben due volte al fallo su tiro da tre gli Warriors e provocando il tecnico fischiato a Klay Thompson.

Tutta da vedere la sfida che metteva di fronte due dei migliori play della lega. Tra Houston Rockets e Boston Celtics finisce 109 a 120 e a uscire vincitore nel duello con James Harden è Isaiah Thomas. Per il piccolo dei Celtics 38 punti e 9 assist, una prestazione che serviva ai Celtics, reduci da tre sconfitte consecutive.

I Rockets non riescono a ritrovare la continuità che avevano alla fine del 2016, Harden segna 30 punti con 12 assist, ma la difesa non è in grado di trovare un rimedio alle soluzioni di Thomas, padrone della partita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche