Get Adobe Flash player

Accadde oggi: 29 gennaio 1983, Kelly Tripucka spinge Detroit al successo sul Bulls

nbaitalianews Kelly TripuckaPer vedere gli anelli dalle parti di Detroit e Chicago bisogna aspettare la fine degli anni ‘80. Ma anche in stagioni in cui il titolo è più che un sogno, le due rivali regalano sempre spettacolo. Come nell’annata 1982/83, chiusa con entrambe fuori dai playoff. Ma la sfida disputata il 29 gennaio merita di essere ricordata.

Si gioca in Michigan e i Piston fanno valere il fattore campo. Finisce 128-126 e sul punteggio c’è soprattutto una firma, quella di Kelly Tripucka. L’ala di Detroit gioca una partita degna di essere tramandata ai posteri e la chiude con 56 punti. In squadra c’è anche un certo Isiah Thomas che, in attesa di diventare uno dei big dell’NBA, ne mette 20.

I Bulls non sono ancora quelli di Jordan, che approderà in Illinois solo due anni dopo. Il ko con i rivali arriva nonostante 6 giocatori capaci di andare in doppia cifra: dai 19 di Dave Corzine ai 15 di Orlando Woolridge.

Come detto, a fine regular season, nessuna delle due squadre approderà alla fase successiva. L’unico che potrà prendersi una piccola soddisfazione sarà proprio Tripucka che chiuderà con la sua più alta media punti in carriera: 26.5 a gara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche