Get Adobe Flash player

Accadde oggi: 17 gennaio 2014, Durant da record contro la sua futura Golden State

nbaitalianews durant thunder warriorsAlla faccia della scaramanzia, il 17 è un numero da ricordare per Kevin Durant. Proprio in questo giorno, di gennaio del 2014, il talento nativo di Washington sfodera la sua miglior prestazione di sempre come punti realizzati: 54. Il caso vuole che a subire questa performance (e la conseguente sconfitta a Oklahoma City) sia niente meno che Golden State, sua attuale squadra.

Si gioca a alla Chesapeake Energy Arena e i Thunder sono in piena corsa per il primo posto a Ovest. In atto un acceso duello con i San Antonio Spurs. La gara contro gli Warriors è già di per sé insidiosa, ancora di più per l’assenza di Russell Westbrook. Ma a prendere per mano la squadra è Durant che inizia fin da subito a martellare il canestro: 15 nel primo quarto (che segnerà subito un solco non più recuperato dai californiani), 29 all’intervallo e 54 alla sirena, con un 5 su 9 da tre punti.

Una prova maiuscola che rende vana quella dei suoi futuri compagni Curry e Thompson. Insieme ne mettono 63, con un ottimo 12 su 19 da tre, ma non sufficiente per portare a casa la vittoria.

Una grande prestazione per KD che, oltre a costituire il primato personale, lo aiuterà nel successo finale della classifica dei migliori realizzatori e soprattutto nella corsa al titolo di MVP. A fine regular season sarà secondo posto nella Western per i Thunder, dietro ai San Antonio Spurs di Marco Belinelli che avranno la meglio nella finale di Conference e poi nelle Finals contro i Miami Heat.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche