Get Adobe Flash player

Accadde oggi: 14 gennaio 2016, Butler ne mette 53 a Philadelphia

nbaitalianews butler bulls 76ersIl ricordo è ancora fresco, di appena 12 mesi fa. Il 14 gennaio 2016 è una data entrata nella storia personale di Jimmy Butler. Il talento dei Bulls piazza la miglior prestazione di sempre e regala a Chicago una vittoria a Philadelphia.

Nella stagione 2015/16, il campo dei 76ers non è proprio tra i più difficili da espugnare. Al momento della palla a due, Philadelphia ha appena 4 vittorie nel suo bilancio, contro 36 sconfitte. Ma per portare a casa la vittoria, i Bulls devono sudare e non poco.

La sfida si protrae all’overtime e solo alla fine dei 5 minuti del primo supplementare i padroni di casa mollano la presa. Finisce 115-111. Ma sono altri numeri destinati a entrare nella storia, sono quelli di Butler che chiude con 53 punti (15 su 30 al tiro, di cui 2 su 4 da 3 e 21 su 25 ai liberi), a cui si aggiungono 10 rimbalzi e 6 assist. Assente Derrick Rose, ci pensa Taj Gibson a mettere un’altra “doppia doppia” da 11 punti e 11 rimbalzi. Ai 76ers non bastano i 25 di un Robert Covington uscito dalla panchina e i 24 di Ish Smith.

Il finale di stagione si chiuderà, beffardamente, allo stesso modo per le due avversarie. Philadelphia riuscirà a vincerne altre 6, finendo mestamente ultima a Est. I Bulls resteranno fuori dai playoffs per un niente, nonostante il bilancio positivo (42-40) al termine della regular season. Per Butler ci sarà la consolazione del primato personale di punti per gara (20.9), ma quasi sicuramente destinato a cadere al termine dell’annata in corso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche