Get Adobe Flash player

Accadde oggi: 13 gennaio 1962, Chamberlain demolisce ancora i neonati Chicago Packers

nbaitalianews chamberlain bellamyPer gli attuali Washington Wizards, la stagione 1961/62 rappresenta l’anno zero, l’inizio dell’avventura in NBA. Con un nome diverso e in una città diversa. La franchigia parte dall’Illinois e si chiama Chicago Packers.

L’avvio è difficile, in anni monopolizzati dai Boston Celtics, reduci da tre titoli e pronti a conquistarne altri cinque. Ma anche da giocatori capaci di vincere le partite quasi da soli, come Wilt Chamberlain. Il gigante di Philadelphia diventa subito uno spauracchio per Chicago.

Gli Warriors non lasciano briciole ai nuovi arrivati e nella regular season vincono 10 volte in altrettante gare. Con Chamberlain sempre assoluto protagonista. La sfida in cui Wilt lascia maggiormente il segno è datata proprio 13 gennaio 1962. Si gioca a Philadelphia e i padroni di casa si impongono 135-117 con il loro fuoriclasse che chiude con 73 punti e 36 rimbalzi.

I Packers possono solo consolarsi con i 35 di Walt Bellamy (immortalato nella foto con Chamberlain) e i 29 di Ralph Davis. Ma non basta per evitare il sesto ko stagionale con gli Warriors. La stagione si chiuderà all’ultimo posto con sole 18 vittorie. In quella seguente, la franchigia cambierà il nome in Zephyrs, e nel 1963 traslocherà a Baltimora assumendo quel Bullets che durerà fino al 1997.

Per Philadelphia il destino sarà invece il solito del periodo. Tutto ok fino al momento di affrontare i Celtics nella finale della Western Division.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche