Get Adobe Flash player

Accadde oggi: 11 gennaio 1966, vittoria da record per l’Est all’All-Star Game

nbaitalianews-all-star-game-1966Sono già passati 51 anni, ma l’All-Star Game del 1966 è ancora oggi nella storia dell’NBA. Alla voce “vittoria con il maggior distacco”, con l’Est che supera l’Ovest di 43 punti: 137-94.

L’11 gennaio si gioca al Cincinnati Gardens. Di fronte i migliori della Lega, Eastern Division contro Western. Sono anni in cui alla fine si festeggia sempre dalle parti dell’Atlantico. In particolare a Boston, dove i Celtics hanno dominato gli ultimi sette campioni e si stanno apprestando a vincerne un altro.

Est favorito e dominante fin dall’inizio: +15 alla fine del primo quarto, + 27 all’intervallo. Alla fine saranno appunto 43, un primato che resiste tutt’ora e sfiorato solo nel 1992, quando l’Ovest guidato da Magic Johnson rifila un +40 agli avversari.

Si gioca in Ohio e i Royals padroni di casa lasciano il segno. Adrian Smith ne mette 24 e vince il titolo di MVP di serata, davanti ai suoi tifosi. Tifosi in estasi anche per le giocate degli altri idoli Oscar Robertson (17 e 10 rimbalzi) e Jerry Lucas (10 e 19 rimbalzi). Anche Wilt Chamberlain non può che partecipare alla festa, con 21 punti. In campo va pure Bill Russell, che chiude a 2.

Dall’altra parte, Rick Barry non sfigura nel suo esordio da rookie e chiude a 10. Il migliore risulta Eddie Miles dei Detroit Pistons con 17. Appena 4 per un Jerry West che, a fine stagione, sfiorerà però il titolo con i suoi Lakers, costringendo a Gara 7 i Celtics.

Resta la vittoria da record per l’Est e una sconfitta da dimenticare in fretta per l’Ovest, cancellata neppure un anno dopo a San Francisco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche