Get Adobe Flash player

Westbrook si ferma a 7 triple doppie consecutive, ma continua a trascinare i Thunder

russell-westbrook-nba-oklahoma-city-thunder-new-orleans-pelicansContinua l’impressionante stagione di Russell Westrbook alla guida degli Oklahoma City Thunder. Anche nella vittoria sui Boston Celtics (99-96) di questa notte la prestazione del play numero 0 è pazzesca, ma non gli permette di estendere la striscia di triple doppie consecutive, che si ferma quindi a 7, come quella di Michael Jordan del 1989.

37 punti, 12 rimbalzi e 6 assist per Westbrook, che però se la dovrebbe prendere con i compagni, considerando che i Thunder hanno chiuso con 3 su 21 da tre e 2 bombe sono firmate da lui. Sono mancate le triple dai suoi scarichi insomma.

«Inutile, solo sette?», ha scherzato il suo compagno Steven Adams, mentre proprio Westrbook ha detto: «Onestamente sono contento che abbiamo vinto, per me è la cosa più importante. Forse a fine stagione possiamo parlare di statistiche e numeri, ma adesso devo guardare avanti e restare concentrato sulla squadra».

Parole da leader per lui, che però è in piena corsa per il titolo di MVP, che sarebbe una rivincita personale nella stagione della partenza da Oklahoma City di Kevin Durant. Anche su questo però Westbrook ha voluto glissare: «Non mi interessa onestamente. Il titolo è la priorità per me».

Le 9 triple doppie consecutive di Wilt Chamberlain restano la striscia più lunga della storia NBA, ma c’è da scommettere che Westbrook avrà la possibilità di raggiungerlo già in questa stagione, senza dubbio la sua migliore in carriera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche