Get Adobe Flash player

LeBron e Westbrook giocatori del mese, Embiid e Murray i rookie

lebron-james-westbrookTerminato il primo mese abbondante di NBA e già abbiamo risposte significative sulla regular season. Golden State Warriors e Cleveland Cavaliers sono in vetta delle rispettive Conference, anche se con più difficoltà rispetto a quelle preventivate. Russell Westbrook mette il primo “mattone” nella corsa all’MVP trascinando a suon di triple doppie gli Oklahoma City Thunder.

Proprio per questo il premio di Player of the Month per la Western Conference va al play “orfano” di Kevin Durant. Tripla doppia di media per Westbrook nelle prime 20 partite, è secondo nella lega per media punti (31,2) e assist (11,3) e 11esimo per rimbalzi (10,5).

La Eastern Conference è terra di LeBron James, che vuole ripetere il successo dello scorso anno coi suoi Cavs. 23,5 punti, 9,3 assist e 8,1 rimbalzi sono le medie del King, che a 31 anni è il più giovane della storia NBA ad aver superato quota 27.000 punti in carriera.

La vera sorpresa di questo avvio sono i 76ers, che hanno perso la prima scelta Ben Simmons, ma hanno ritrovato Joel Embiid. Dopo 2 anni fuori il lungo ha dato a Philadelphia un motivo per sorridere e sperare nel futuro, scalando la classifica delle matricole e aggiudicandosi il premio di Rookie of the Month a Est.

Ad Ovest il miglior Rookie del mese è il compagno di Gallinari ai Nuggets Jamal Murray: scelto alla settima chiamata al Draft, ha segnato almeno 18 punti già in 4 partite, con il record di 24 nella vittoria sui Bulls.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche