Get Adobe Flash player

La D-Legue sperimenta il quarto e il quinto arbitro

nba-dleagueCacciatori di novità attenzione perché stando alle ultime indiscrezioni l’NBA D-League sarebbe pronta ad introdurre il quarto o addirittura il quinto uomo nello staff arbitrale. Una novità non da poco e che se dovesse risultare convincente corre il rischio di essere adottata anche nella massima serie.

Per il momento comunque si sa che la decisione è di quelle temporanee, durerà per 9 gare a partire dal 26 dicembre, ospitate dai Long Island Nets di Brooklyn, e come obiettivo principale ha quello di migliorare in sé la fruibilità delle partite e meglio raccoglierne i dati statistici come riconosciuto dal numero uno della lega di sviluppo Bob Delaney:

«Finora il sistema con tre arbitri ha funzionato bene, ma il nostro scopo è quello di continuare a pensare a come implementare il gioco e tutto quello che gli ruota intorno. Non vogliamo giocare con le parole o con gli slogan, ma l’aggiunta del quarto o del quinto giudice aiuterà l’NBA stessa nello sviluppo e nella ricerca».

Una decisione del genere ha già trovato la prima levata di scudi tra i detrattori che parlano del pericolo di congestionare il traffico in campo, anche se per il momento ancora non è chiaro come gli ultimi arrivati dovranno lavorare e se saranno previsti ruoli statici o meno.

Così tra le battute di Scott Brooks, «l’unica cosa positiva è che ci saranno due persone in più contro cui urlare», restano validissime le parole di coach Spoelstra per cui «meno sono a decidere meglio è».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche