Get Adobe Flash player

Il nuovo accordo vieta ai giocatori hoverboard, fuochi d’artificio e armi

2015 NBA Finals - Game FourLa vita così come il lavoro è sottoposta ad una lunga serie di condizioni, alcune dettate dalla buona educazione altre solo dal buon senso, volte a garantire non solo il “quieto vivere” ma anche l’integrità, per non dire la salute, di tutti.

Ma certo, leggendo le nuove regole del CBA, il contratto collettivo dei cestisti NBA; non sorridere diventa quasi impossibile una volta visti i duri vincoli cui i cestisti verranno sottoposti. Vengono infatti imposte una serie di restrizioni che molti darebbero per scontate ma che così, in realtà, proprio non sono.

Ecco quindi tra il serio, l’interdizione all’uso di armi da fuoco e fuochi d’artificio di cui si capiscono le motivazioni, ed il faceto, dove troviamo l’assoluto divieto di salire su hoverboard e moto d’acqua. Certo, se per le pistole soprattutto si trova una motivazione, viste le storie di cronaca nera che ogni tanto dagli Stati Uniti arrivano sino a qui, leggere simili veti fa scappare un sorriso ma alla fine tutte le squadre, così come tutte le assicurazioni, pongono il divieto perentorio di intraprendere attività pericolose per i propri associati. Anche se riguardanti sciocchezze.

Essendo un contratto collettivo va ribadito come gli obblighi derivanti riguarderanno tutti i giocatori e tutte le franchigie, nessuno escluso, subito dopo la ratifica ufficiale del prossimo gennaio. Conoscendolo, il primo a farne le spese sarà senza ombra di dubbio J.R. Smith vista la sua passione proprio per l’hover board, veicolo cui si è dimostrato affezionatissimo. Ma visto quello che diceva un vecchio politico da noi, “fatta la legge trovato l’inganno”, chissà se leggendo nel dettaglio tutto il contratto non riesca a trovare un cavillo che gli permetta di muoversi per la Quicken Loans Arena con un altro mezzo…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche