Get Adobe Flash player

I Rockets sbancano la Oracle Arena, Cavs battuti dai Clippers

james harden cucinaSi interrompe a 12 la striscia di vittorie consecutive dei Golden State Warriors, che al secondo supplementare devono soccombere contro gli Houston Rockets, 127 a 132. Era da ben 8 partite che la squadra texana non riusciva a vincere contro i vicecampioni, che li avevano eliminati al primo turno dei playoff della scorsa stagione. Una sfida di triple con le formazioni che ne hanno tentate ben 88 totali.

È senza dubbio la vittoria di James Harden, che mette a referto la sua quarta tripla doppia stagionale con 29 punti, 15 rimbalzi e 13 assist, ma è un “piccolo miracolo” del nostro (perché è un italiano acquisito) coach Mike D’Antoni. L’ex Suns è riuscito a ricostruire un roster compatto e motivato, che solo 4 mesi fa sembrava allo sbando.

«Una vittoria che è un messaggio alla NBA; siamo una squadra che può giocarsela con tutti nella lega», ha detto Patrick Beverley, «siamo una squadra con molta fiducia. È la prima cosa che il coach ci ha messo in testa».

Kevin Durant pareggia il suo record stagionale con 39 punti e 13 rimbalzi, Draymond Green sfiora la tripla doppia con 20 punti, 15 rimbalzi e 9 assist, ma commette un fallo giudicato flagrant 1 su Harden (che risulta decisivo al secondo overtime) e Stephen Curry è escluso dal finale di partita per 6 falli.

Perdono anche i Cleveland Cavaliers, contro i Los Angeles Clippers, 113 a 94. J.J. Redick è il miglior marcatore con 23 punti, Chris Paul ne mette 16 ma gioca poco per problemi di falli e Griffin e Jordan dominano sotto i tabelloni. I Clippers si riscattano dopo la sconfitta coi Nets, nella quale Doc Rivers è stato espulso.

«Credo che questo sia il nostro vero livello di gioco», ha detto Rivers, «abbiamo avuto delle difficoltà, ma ne siamo usciti insieme. È una vittoria della squadra».

Seconda sconfitta di fila (dopo quella rimediata coi Bucks) per i campioni in carica, ma LeBron James non è preoccupato: «Due pessime partite, questo è sicuro. Ma tre sconfitte consecutive non le possiamo concedere. Per fortuna qui è diverso dal football, non dobbiamo aspettare una settimana, abbiamo già domani (stanotte contro i Bulls ndr) la possibilità di rifarci».

Una risposta a I Rockets sbancano la Oracle Arena, Cavs battuti dai Clippers

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche