Get Adobe Flash player

Anthony chiede aiuto a Kobe su come rapportarsi con Phil Jackson

melo-knicksUna presenza ingombrante quella del coach più titolato della storia NBA ai Knicks. Phil Jackson sta provando a far crescere la franchigia e portarla nell’élite NBA, ma non ha mai rinunciato a rilasciare dichiarazioni pubbliche in un certo senso “scomode”.

Una delle ultime ha indispettito Carmelo Anthony, l’uomo copertina dei Knicks da 5 anni. «Il triangolo di questi Knicks sta iniziando a funzionare, ma purtroppo alcuni giocatori tengono troppo la palla in mano», ha detto Jackson, con chiaro riferimento a Melo.

Il numero 7 ha risposto che sente come se ci fosse una «presenza negativa» sulla testa della squadra e che molte volte questo reca un danno.

Non è mai stato un personaggio facile, ma è un’istituzione all’interno della lega e per questo Anthony ha chiesto aiuto a un suo vecchio amico, che conosce bene il vecchio Phil: Kobe Bryant. «È una cosa che ho imparato negli anni, Jackson è una persona che parla molto e nessuno può farlo cambiare. Lo fa e lo continuerà a fare, quindi non serve dare peso a ogni singola dichiarazione», questo il consiglio che Kobe ha dato e che Melo vuole seguire.

Anche l’episodio che ha rotto definitivamente i rapporti dell’ex coach con LeBron James non è piaciuto a Anthony, che però ha chiarito col suo presidente: «Abbiamo parlato. Lui ha la sua opinione e io la mia. Sa bene che dovrebbe scegliere meglio le parole che usa, ma siamo due uomini adulti che possono confrontarsi e avere opinioni diverse, non ci sono contrasti».

Di sicuro non è facile rapportarsi con Phil, ma il suo passato parla chiaro, ha vinto tanto e questo cambia notevolmente le cose.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche