Get Adobe Flash player

Accadde oggi: 9 dicembre 2004, il giorno in cui Tracy McGrady fa la storia

nbaitalianews-tracy-mcgrady«Il più incredibile finale di sempre». «La più incredibile prestazione individuale di un giocatore negli ultimi 30 secondi di una partita». Parole e musica di Flavio Tranquillo e Federico Buffa in una delle telecronache NBA più emozionanti. In una delle partite più emozionanti. La famosa partita dei 13 punti in 35 secondi messi a segno da Tracy McGrady.

Una gara incredibile, di cui oggi si celebra il 12° anniversario. Storia del 9 dicembre 2004, quando al Toyota Center di Houston, i Rockets di McGrady e Yao Ming ospitano i San Antonio Spurs di Tim Duncan, Tony Parker e Manu Ginobili per uno dei derby texani.

Un match destinato ad andare presto nel dimenticatoio. A meno di un minuto dalla fine, il punteggio è bassissimo. Gli Spurs comandano a piacimento ed entrano negli ultimi 40 secondi a +8 sul 76-68. In molti, anche tra i tifosi dei Rockets, attendono solo la sirena. Non McGrady che inizia uno show destinato a entrare nella storia. Non solo dell’NBA ma di tutto lo sport.

T-mac comincia a mettere triple, una dietro l’altra. Quattro in meno di 35 secondi. La seconda con tanto di fallo di Duncan che gli regala un tiro libero supplementare. Finisce 81-80, ma le parole non possono raccontare le emozioni. Tutte da rivivere dal video, proprio tratto dalla telecronaca di Sky Sport, pubblicato qui sotto.

Uno smacco duro da digerire per Gregg Popovich e i suoi. Dimenticato solo al momento della fine di Gara 7 delle Finals vinte contro i Detroit Pistons. Un anello che non cancella però i 35 secondi più incredibili della storia dell’NBA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche