Get Adobe Flash player

Accadde oggi: 7 dicembre 2006, quante emozioni tra Suns e Nets

nbaitalianews-kidd-vs-nash-2006Due overtime, ben 318 punti segnati e spettacolo puro grazie a mani calde come quelle di Steve Nash e Jason Kidd. Dieci anni fa esatti, il 7 dicembre 2006, i tifosi dell’NBA assistono a una delle gare più emozionanti di sempre. I Phoenix Suns battono i New Jersey Nets 161-157 in quella che è tutt’ora la quarta partita con più punti di tutti i tempi.

Una sfida incredibile, quella si gioca alla Continental Airlines Arena di East Rutherford, in New Jersey. Già il punteggio sulla sirena del quarto quarto dice molto, 133-133 grazie a una bomba di Nash a 2 secondi dalla fine. E nei due successivi supplementari (il primo si chiude sul 10-10) arrivano altri 52 punti.

I Suns la portano a casa grazie a una maggior freddezza nel finale. O forse per la fiducia derivata da una striscia aperta di sette vittorie di fila. Che proseguirà anche dopo la trasferta in New Jersey, toccando quota 15.

A conferma di un match straordinario, anche i tabellini dei singoli sono da urlo. Ben 13 vanno in doppia cifra. In 6 di Phoenix con Nash che mette 42 punti e 13 assist, 33 i punti di Shawn Marion oltre a 9 rimbalzi, 24 quelli di Raja Bell, 23 (con 11 rimbalzi) per Amar’e Stoudemire, 16 punti e 14 assist per Boris Diaw e 16 punti anche per Leandro Barbosa.

Ai Nets non basta averne sette oltre i 10 punti. Straordinario Kidd con la “tripla doppia” (38 punti, 14 assist e 14 rimbalzi), Vince Carter chiude con 31 punti e 9 assist, Richard Jefferson con 25 punti e 8 rimbalzi, 18 per Marcus Williams, 14 per Mikki Moore, 12 per Eddie House e 10 per Nenad Krstic.

Suns e Nets proseguiranno la loro annata con percorsi diversi. Che finiranno però beffardamente nello stesso modo. A Phoenix non basterà chiudere con un record di 61 vinte e 21 perse e il secondo posto a Ovest. Lo stop arriverà nelle semifinali di Conference, 4-2 per mano dei futuri campioni dei San Antonio Spurs.

Fine della corsa in semifinale di Conference per 4-2 anche per New Jersey. Fatale sarà lo scontro con i Cleveland Cavaliers di LeBron James. Un finale andato al di là delle aspettative per i Nets, vista una regular season chiusa con il 6° posto a Est con 41 vinte e 41 perse.

Steve Nash si toglierà almeno la soddisfazione di vincere la classifica degli assist, con un totale di 884.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche