Get Adobe Flash player

Accadde oggi: 29 dicembre 2001, Michael Jordan da record anche a 38 anni

nbaitalianews-jordan-wizards-2001In NBA, il 2001 per molti è l’anno dei Lakers che conquistano l’ennesimo anello grazie all’accoppiata Kobe Byant-Shaquille O’Neal. Per altri è l’anno di Allen Iverson, eletto MVP. Ma per i più nostalgici è l’anno del secondo ritorno in campo di Sua Maestà Michael Jordan.

A tre anni dal secondo ritiro, praticamente all’indomani del 6° titolo conquistato con i suoi Bulls, Jordan stupisce tutti e rientra nella Lega. Questa volta non con la maglia di Chicago, ma con quella dei Washington Wizards, di cui è stato nominato presidente.

Per dimostrare a tutti che non si tratta solo di una trovata pubblicitaria, a quasi 39 anni, Michael torna a ruggire poco prima che si entri nel 2002. Il 29 dicembre, a Washington, arrivano quei Charlotte Hornets di cui diventerà proprietario pochi anni dopo.

La sfida si chiude sul 107-90 per i Wizards, ma a fare notizia è il tabellino del numero 23: 51 punti (24 nel solo primo quarto), 7 rimbalzi e 4 assist in 38 minuti. Un altro record, tanto per cambiare. Nessun giocatore della storia dell’NBA aveva segnato più di 50 punti a 38 anni compiuti. Una performance che non gli riusciva dal 1996, quando ne aveva messi 53 contro i Pistons. Ma quello era l’anno del primo ritorno, quando Air Jordan aveva rimesso le scarpette con una fame di vittorie senza precedenti.

Questa volta, invece, è una “cattedrale nel deserto”. I Wizards non sono i Bulls e neppure le prestazioni dell’uomo simbolo dell’ultimo decennio aiuteranno a portare la squadra ai playoffs.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche