Get Adobe Flash player

Accadde oggi: 16 dicembre 1961 e 1967, il ciclone Chamberlain si abbatte due volte su Chicago

nbaitalianews-chamberlain-1967Il 16 dicembre non è proprio un giorno indimenticabile dalle parti di Chicago. Soprattutto se, alla data, si lega il nome di Wilt Chamberlain. In due circostanze diverse, nel 1961 e nel 1967, Philadelphia espugna l’Illinois. E sempre con il decisivo contributo della sua stella.

La stagione 1961/62 è una di quella della dittatura Celtics. Philadelphia, a quel tempo ancora Warriors, ci prova fino alla fine per togliere il trono a Boston, ma deve arrendersi 4-3 nella Finale dell’allora Eastern Division. Nonostante Chamberlain chiuda la stagione come miglior rimbalzista e con oltre 4mila punti all’attivo, che ne fanno il capocannoniere. A contribuire a questo bottino, anche i 50 punti che mette a segno il 16 dicembre 1961 nella vittoria 112-110 contro i Chicago Packers del Rookie dell’anno Walt Bellamy.

Esattamente sei anni dopo, nel 1967, il 16 dicembre la storia si ripete. Questa volta le due rivali sono già quei 76ers e Bulls che conosciamo oggi, ma l’esito della sfida è lo stesso. Anzi, ancora più netto con un 143-123 e Chamberlain che a referto ne piazza 68. Philadelphia è campione in carica e il suo gigante si appresta a vincere il titolo di MVP, oltre a primeggiare nelle classifiche dei rimbalzi e degli assist. A rovinare la festa saranno i soliti Celtics che si riprenderanno l’anello, estromettendo ancora una volta i 76ers nella finale a Est.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche