Get Adobe Flash player

Westbrook inchioda i Rockets, record di punti per Porzingis, prima vittoria casalinga per il Gallo

russell-westbrook-nba-oklahoma-city-thunder-new-orleans-pelicansServiva una vittoria così per scacciare la crisi, che dopo 4 sconfitte di fila sembrava inevitabile. Gli Oklahoma City Thunder battono in casa gli Houston Rockets 105 a 103, ma la copertina è tutta per Russell Westbrook: dopo una partita da 30 punti, 9 assist e 7 rimbalzi ha la forza di schiacciare in faccia a Clint Capela con i Thunder sopra di 3 a 6 secondi dalla fine.

Vinto anche il duello con il suo ex compagno James Harden, che chiude una gara da dimenticare con soli 13 punti e 4 su 16 dal campo. «Avevo detto a Vic (Oladipo) che avrei schiacciato con la sinistra oggi, non sapevo quando», ha detto Westbrook, «direi che mi sono tenuto il meglio per la fine, giusto?».

Notte da ricordare quella di Kristaps Porzingis, che nel successo dei Knicks sui Detroit Pistons (105 a 102) realizza il suo record in carriera di punti: 35 con 7 rimbalzi (4 offensivi). «È incredibile», ha detto Derrick Rose, «può andare in campo e segnare tranquillamente 30 punti e ancora praticamente non conosce l’NBA».

Seconda vittoria consecutiva molto sofferta per Knicks, anche per l’ultima tripla fallita da Kentavious Caldwell-Pope. La squadra però è uscita vittoriosa da una battaglia che con tutta probabilità la scorsa stagione avrebbe perso.

Finalmente i Denver Nuggets possono festeggiare un successo tra le mura amiche. Battuti i Phoenix Suns 120 a 104, grazie soprattutto ai 20 punti con 15 rimbalzi di Kenneth Faried, record in stagione così come quello di Wilson Chandler che chiude con 28 punti e 11 rimbalzi.

18 punti, nonostante un 4 su 13 dal campo, per il nostro Danilo Gallinari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche