Get Adobe Flash player

Wade espugna la sua Miami: «La peggior partita che abbia mai giocato»

wade-bullsUn’emozione unica, lo aveva detto Dwyane Wade e così è stato. Tornare sul parquet della sua Miami per giocare contro gli Heat non è stato facile: «La peggior partita della mia vita. Aspettavo solo che finisse, è stato strano. Sembrava ancora che giocassi nei playoff con loro. Mi ha emozionato l’ovazione del pubblico, i tifosi sono stati straordinari, ma la partita è stata troppo strana».

13 punti, 7 rimbalzi e 4 assist per Wade nella partita vinta dai Chicago Bulls 98 a 95 sugli Heat, dove ha giocato per 13 stagioni, conquistando 3 anelli. I due liberi realizzati, quando gli Heat provavano il fallo sistematico per recuperare nel punteggio, dimostrano che al di là delle emozioni il numero 3 è e rimane un vincente.

«È freddo, niente lo innervosisce», ha detto il suo nuovo compagno Jimmy Butler, «è arrivato per fare il suo dovere e l’ha fatto. È un professionista, un Hall of Fame e sono contento che siamo riusciti a portare a casa questa vittoria per lui».

Gli Heat hanno celebrato il loro ex capitano con il consueto video prima della partita:

«Tante facce familiari, persone che prima delle partite condividevano tutto con te, anche i riti scaramantici. Forse è questa la cosa peggiore, essere dall’altra parte. Il video è stato bello, ma ero già concentrato sulla partita».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche