Get Adobe Flash player

Tensione alta nello spogliatoio di Washington, tanto nervosismo e due espulsioni per Wall

wall_beal_wizardsNon basta certo la vittoria di ieri contro i Celtics per allontanare i fantasmi di una crisi profonda che starebbe attraversando tutta Washington. Al centro del discorso c’è ovviamente John Wall che nell’incontro con i verdi ha rimediato la sua seconda espulsione della settimana, la prima lunedì contro i Rockets gli è costata una multa salatissima da 25 mila dollari, e che certo non è l’unico intoppo di questo genere dall’inizio della regular.

Il fallo, ai danni di Marcus Smart, è uno di quelli stupidi non solo perché fatto nell’ultimo quarto ma soprattutto per via del fatto che ha rischiato ben presto di scadere in altro: dopo un contrasto in cui il Wizards ha caricato eccessivamente sul collo dell’avversario c’è stato un duro confronto a male parole, non degenerato solo grazie al pronto intervento degli arbitri che gli hanno comminato un flagrant foul di livello due.

Questo non è il suo primo scivolone quest’anno, come abbiamo già detto, ma potrebbe essere lo spettro di un disagio molto profondo all’interno della squadra: la panchina è infatti divisa da più di un anno ed il suo rapporto col compagno di squadra Bradley Beal potrebbe esserne uno dei motivi principali.

Nonostante le tante rassicurazioni tra i due – «siamo entrambi due maschi alfa, è normale» come ha detto più volte Beal – è evidente che ci siano attriti insanabili tornati al pettine soprattutto dopo il rinnovo di Bradley.

Coach Brooks, a conoscenza ovviamente della situazione, si trova nel difficile compito, se non impossibile, di bilanciare e sanare una situazione al limite. La scommessa per quest’anno potrebbe essere proprio questa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche