Get Adobe Flash player

Sesta in fila per i Clippers, soli al comando. Bene gli Spurs. Crisi Thunder

Chris_Paul_talks_with_Blake_Griffin_in_Clipper_home_jerseys_sizedChi pensava ad una lotta a due tra Warriors e Spurs per la supremazia della Western Conference, almeno per il momento, deve ricredersi. I Los Angeles Clippers mantengono la prima posizione vincendo la sesta partita di fila contro i Brooklyn Nets 127 a 95.

Partita già decisa nel primo quarto, con tutti i giocatori di Doc Rivers a referto e tanti minuti di riposo per i titolari. Migliore in campo Chris Paul, che sfiora la doppia doppia con 21 punti e 9 assist, aiutato da un Blake Griffin da 20 punti, 6 rimbalzi e 6 assist.

Seguono la scia dei primi i San Antonio Spurs, che vincono contro i Miami Heat la terza partita consecutiva grazie ai 24 punti con 12 rimbalzi di Kawhi Leonard e i 18 di LaMarcus Aldridge. Quinto KO di fila per i Miami Heat che, come prevedibile, vedono scivolare via la prima stagione del post-Wade.

Momento difficile anche per gli Oklahoma City Thunder, che contro i Detroit Pistons rimediano la quarta “L” consecutiva. Russell Westbrook continua a tenere medie impressionanti (33 punti, 15 rimbalzi e 8 assist), ma è evidente che non può vincere da solo ogni partita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche