Get Adobe Flash player

Rivers torna sulla sua espulsione: «È stata eccessiva»

doc rivers clippersMetti che stai perdendo la terza partita di fila e che nel giro di una settimana devi incontrare Cavs, Warriors e non solo nel giro di una settimana. Aggiungi che quando non vinci da almeno un paio di gare puoi aver giocato benissimo e dato il massimo prima, ma agli occhi di tutti importa veramente poco.

Basta questo per capire come si sia sentito ieri Doc Rivers quando l’arbitro Lauren Holtkamp lo ha espulso nel finale dell’incontro coi Nets. Ma chi non si fida può sbirciare le immagini in cui si vede nitidamente DeAndre Jordan trattenerlo a fatica per quanto era furibondo.

Una decisione dura e che all’inizio il diretto interessato non pensava nemmeno fosse rivolta a lui, ma che non finirà nel nulla visto che proprio con la Holtkamp i rapporti – da sempre – non sono dei migliori e si contano già innumerevoli precedenti.

Rivers aveva già ricevuto una prima ammonizione per avere invaso il lato opposto del campo, ma certo non credeva di ricevere un altro richiamo e la conseguente espulsione:

«In principio quando ho sentito il fischietto credevo fosse un fallo tecnico di qualcun altro. Pensavo che i ragazzi sapessero a chi fosse rivolto ma mi sbagliavo. Dev’essere accaduto perché hanno pensato che urlando mi stessi rivolgendo proprio a Lauren ma non era affatto così, tant’è che proprio lei alla fine mi ha dato ragione senza bisogno di discutere. Credo comunque che la decisione sia stata veramente eccessiva, tutti sappiamo che non ce n’era proprio motivazione».

Toni distensivi a parte è inutile prendersi in giro perché il suo allontanamento non sarebbe solo alla base dello sfaldamento dei suoi nella fase finale dell’incontro ma un vero e proprio campanello d’allarme per una franchigia spersa e ad un passo da una crisi di nervi coi fiocchi. Se il calendario da una parte non aiuta è il caso forse di tornare coi piedi per terra e respirare profondamente prima di qualsiasi decisione o reazione avventata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche