Get Adobe Flash player

Mark Cuban blinda i Mavs: esclusi dagli accrediti due giornalisti della ESPN

mark cuban mavsNon c’è niente da fare. Nonostante siano anni che lo conosciamo Mark Cuban riesce sempre a stupirci. Questa volta è riuscito a far parlare di sé dopo aver negato gli accrediti stampa a due cronisti di punta di ESPN del calibro di Marc Stein e Tim MacMahon, uno una vera e propria istituzione nel giornalismo a stelle e strisce e l’altro una vecchia conoscenza per tutti gli amanti dei Mavs.

Una decisione apparentemente inspiegabile e che, come ovvio, ha finito con creare non pochi malumori tra i due che si sono visti letteralmente rimbalzare all’ingresso dell’American Airlines Center nel corso dei due incontri casalinghi dell’ultimo fine settimana della franchigia.

E certo non ha aiutato l’atteggiamento della società che come al solito si è chiusa in un assurdo silenzio stampa prima di confermare le voci, rilanciate da altre testate in una sorta di giallo in salsa giornalistica, che volevano la motivazione principale – o almeno quella di facciata – nella rabbia di Cuban verso MacMahon e la scarsa copertura data alla franchigia negli ultimi tempi.

Insomma sembrerebbe di parlare di una sanzione eccessiva e destinata a rientrare, se non fosse che molto probabilmente sotto c’è dell’altro come ammette implicitamente no comment in cui si è rinchiusa l’intera società.

Noi qualche mezza idea sulle vere motivazioni ce la sia fatta e consigliamo ai lettori più portati all’investigazione di tenere d’occhio il contatto twitter di Chandler Parson che, non a caso, ha subito commentato l’accaduto con una fragorosa risata. Forse c’entra più di quanto si possa credere quell’intervista di MacMahon al cestista dopo che i Mavs fecero il minimo per tenerlo da free agent. Chissà, potrebbe essere veramente la pista giusta, ma per il momento ESPN faccia attenzione: con Cuban non si scherza affatto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche