Get Adobe Flash player

I Bulls battuti a Denver, Porzingis schiaccia i Blazers, vincono Pelicans e Lakers

jamal-murray-nuggetsContinua a essere un taboo il campo di Denver per i Chicago Bulls. Nella notte arriva la decima sconfitta consecutiva sul parquet del Pepsi Center, col punteggio di 110 a 107, dopo un finale giocato punto a punto. Decisivi nel finale Will Barton, che realizza due liberi decisivi, e Danilo Gallinari, che ne mette solo uno per il definitivo vantaggio di 3 punti.

Il protagonista è ancora una volta il rookie dei Nuggets Jamal Murray, che mette a referto il record stagionale di 24 punti, ma ancora più decisiva è stata la panchina, che ha dominato il secondo quarto e stravinto il confronto con quella avversaria nei 48 minuti di gioco: 61-13.

Jimmy Butler, che con una bomba aveva impattato il punteggio nel finale, realizza 35 punti, questa volta aiutato da Dwyane Wade con 22.

In caduta libera i Portland Trail Blazers, che con i Knicks rimediano la quarta sconfitta nelle ultime 5 partite per 107 a 103. L’uomo copertina è Kristaps Porzingis: 31 punti e 9 rimbalzi per il lungo al secondo anno NBA, che aveva iniziato la stagione un po’ sottotono, forse intimorito dalle nuove stelle arrivate a New York, ma che ora, anche motivato da coach Hornacek è sempre più al centro dell’attacco.

Partita solida anche quella di Derrick Rose, che non è più il giocatore pazzesco dei primi anni a Chicago, ma dimostra di avere il carattere per realizzare tiri decisivi: suo il canestro del vantaggio a poco più di 3 minuti dalla fine e quello della sicurezza a 6,8 secondi dalla sirena.

Cadono anche gli Oklahoma City Thunder, battuti 111 a 109 sul campo dei Los Angeles Lakers. Decisiva la tripla a pochi secondi dalla fine di Nick Young, che di fatto intercetta un passaggio diretto a un suo compagno e spara dalla distanza sorprendendo tutti.

Vittoria contro gli Atlanta Hawks per i New Orleans Pelicans, che però restano col fiato sospeso per l’infortunio di Anthony Davis. Forte contusione al ginocchio in seguito a una caduta nelle prime file del parterre, accertamenti svolti durante la partita e ritorno in campo nell’ultimo quarto, con i Pelicans in controllo sul 95-71.

Tim Frazier è il miglior marcatore, con 21 punti e 14 assist, per i Pelicans, che sono al terzo successo di fila e al quinto nelle ultime 7 partite, dopo l’avvio di stagione da 8 KO consecutivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche