Get Adobe Flash player

Howard: «Per scherzare ho detto a mia madre che andavo a Utah e ha pianto»

dwight-howard-atlantaGenio e sregolatezza, non c’è altro modo per descrivere il pessimo tiro mancino tirato da Dwight Howard alla madre la scorsa estate. In un’intervista radiofonica il neo acquisto degli Hawks ha confidato di essere riuscito a far piangere sua madre dopo averle detto di aver deciso di abbandonare i Rockets per un’altra proposta ben più succosa:

«La chiamai qualche mese fa per dirle di aver deciso di avere ricevuto un grosso contratto da ben 150 milioni di dollari, quando mi chiese dove le risposi senza pensarci: dagli Utah Jazz, a Salt Lake City. Lei scoppiò immediatamente a piangere e prima di riuscire a farle capire che era uno scherzo e che sarei tornato a giocare a casa ad Atlanta ci ho messo parecchio».

Una reazione alla fine scontatissima visto che, senza nulla togliere ai Jazz, l’Utah in un paese grande come gli Stati Uniti non è proprio dietro l’angolo, né da Atlanta né da Houston che sono invece tremendamente più vicini con “soli” altri due stati federali in mezzo. Non si parla certo di una cifra alta come quella della burla, ma una cosa è certa se la madre vuole dargli qualche scappellotto può benissimo evitare di prendere l’aereo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche