Get Adobe Flash player

Manu Ginobili: «Ho dato tutto per gli Spurs, anche il mio testicolo destro»

manu ginobili spursManu Ginobili ed il suo ultimo infortunio. Uno di quegli eventi che tutti i tifosi di sesso maschile ricordano con orrore e tanta compassione, perché ricevere una ginocchiata come quella di Ryan Anderson sui testicoli non è uno scherzo. E non lo è stato per niente nel corso di tutti questi mesi dove ha dovuto subire tra l’altro un’operazione chirurgica per cercare di lenire un dolore talmente forte da costringerlo per mesi a letto.

E del resto come riconobbe lo scorso marzo ad ESPN contro di lui si era messa anche la sfortuna visto che mai prima d’allora il dottore aveva affrontato una cosa del genere:

«Una ferita gravissima per tutti che nessuno si aspettava. Sono dovuto stare seduto per un mese (l’episodio è di febbraio, ndr) e la prima settimana è stata un inferno. Poi per fortuna sono stato un pochino meglio ma proprio il medico mi disse di non aver mai avuto un atleta con un problema come questo. È stato il suo primo caso».

Fortuna che ora dopo mesi Manu abbia deciso di prenderla a ridere, riconoscendo in un’intervista al News 4 San Antonio di avere «dato tutto agli Spurs, perfino il mio “gioiello” destro» nel corso di questi ultimi anni.

Ed in effetti è così se pensiamo che tra infortuni più o meno gravi nel corso delle ultime cinque stagioni è stato costretto a saltare sempre più di 12 gare sino all’estremo sacrificio della scorsa regular. Sarà forse il suo sangue latino o altro ma certo gli Spurs possono dirsi privilegiati, visto che in pochi metterebbero in gioco una posta in gioco così alta per una franchigia…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche