Get Adobe Flash player

La maledizione dei 76ers continua: Simmons tornerà dopo Natale

ben simmons 76ersQuando si parla di rookie e Philadelphia non si può ignorare quella maledizione che da qualche tempo a questa parte finisce col colpire tutta la franchigia in modo quasi sistematico. Infatti l’ultimo a livello cronologico a finire infortunato è nientemeno che Ben Simmons, quell’enfant prodige di cui tanto abbiamo parlato nel corso degli ultimi mesi e di cui aspettavamo impazientemente l’esordio.

Niente da fare invece almeno fino a dicembre, anche se c’è chi parla di tre mesi di stop completo per la frattura al quinto metatarso del piede destro in allenamento.

Un vero e proprio anatema quindi che nel corso degli anni ha già colpito illustri rookie come Joel Embiid e Nerlen Noels, mai pienamente ripresi dai loro infortuni, e Jahlil Okhafor costretto a saltare gran parte della scorsa regular.

Tornando a Simmons, pochissimi sono i dettagli sull’accaduto a cominciare proprio dalla degenza, visto che come ha riconosciuto il general manager Bryan Colangelo «è ancora presto per parlare di tempi di recupero o operazioni chirurgiche. Non sappiamo nemmeno noi come muoverci».

Un peccato se si pensa alle tante aspettative create attorno al suo debutto, a cominciare proprio da chi come Shaquille O’Neal non aveva avuto dubbi nel definirlo come un novello LeBron James, complice forse la comune provenienza dagli LSU Tigers. Per il momento quindi tutto rimandato, appuntamento a dicembre anche se si spera almeno in qualche buona notizia già dai prossimi giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche