Get Adobe Flash player

J.R. Smith, ancora non soddisfatto del contratto offerto dai Cavs, è polemico su Twitter

jr smith cavsUna cosa è certa, J.R. Smith non deve aver preso per niente bene la notizia di quel contratto fresco fresco tra Toney Douglas ed i Cavs. Ma non tanto per un’incompatibilità quanto più che altro per lo stallo fastidioso creatosi tra lui e Cleveland per il suo rinnovo.

Smith infatti una volta appresa la novità di mercato non ha certo perso tempo ed ha prontamente cinguettato tre puntini di sospensione. Segno di un disagio palpabile, crescente e sempre meno rinviabile. La motivazione che tiene tutto congelato fra cestista e società è ovviamente di ambito economico: i Cavs partivano con un tetto di spesa di circa 22 milioni ma erano disponibili, in previsione di altri acquisti, ad offrirgli un’opzione da 6,4 milioni per quest’anno.

Proposta immediatamente rigettata con l’intenzione da parte dell’entourage di Smith di non scendere al di sotto dei 15 milioni per la sua stagione da free agent.

Inutile dire che da qui a tre settimane non si sia trovata ancora una soluzione nonostante la forte sponsorizzazione di LeBron James che è arrivato a definirlo «un pezzo troppo grande della nostra franchigia di cui sarebbe impossibile fare a meno» per poi aggiungere. «Spero si trovi una soluzione in fretta».

Se le cose non dovessero smuoversi nel giro di poco non sarebbe quindi troppo azzardato scommettere sulla sua partenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche