Get Adobe Flash player

Wade è sicuro: «Rondo è il play più forte con cui abbia mai giocato»

wade-rondo-bullsFermi tutti, con tutto il rispetto per i vari Gary Payton, Mario Chalmers e Goran Dragic non ci sono dubbi per Dwyane Wade: il miglior playmaker con cui «io abbia mai giocato» è sicuramente il neo compagno di squadra Rajon Rondo.

Un’approvazione di quelle importanti e che fanno piacere, se non fosse però per un piccolissimo particolare: sebbene i due condividano la maglia dei Bulls non hanno ancora mai avuto modo di giocare insieme. Senza fare troppe polemiche si tratta sicuramente di un eccesso di zelo e di amicizia che però trova riscontri reali anche sotto il punto di vista statistico: ai tempi in cui Dwyane era a Miami Payton aveva 37 anni, 2005/2006, Chalmers non è un play puro e Dragic, unico veramente competitivo in questa classifica, non riesce a stargli dietro in quanto ad assist.

Le qualità di Rondo sono infatti indubbie anche per Butler: «È super intelligente, in grado di capire le situazioni con largo anticipo rendendo a tutti le cose più semplici. È un leader sia in attacco che in difesa». Non a caso è stato considerato per molto tempo come uno dei giocatori più riflessivi dell’intera lega. Quindi non è da escludere che sia stata la sua competenza ad impressionare Wade già dal training camp di questi giorni.

Le premesse perché Chicago esca dal pantano sembrano esserci tutte, ora la palla sta a loro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche