Get Adobe Flash player

Titoli di coda anche per Kevin Garnett

kevin garnett timberwolvesPessime notizie per tutti i nostalgici dell’NBA, anche Kevin Garnett, l’ultimo grande veterano dei tempi andati, starebbe pensando alla pensione. Non c’è ancora nulla di certo e soprattutto nessuna data ma, dopo un’intera estate fatta di speculazioni ed indiscrezioni mai veramente confermate, proprio la franchigia ha ammesso di avere iniziato a parlarne.

Alla base non ci sarebbe solo un discorso prettamente anagrafico, tante volte Garnett ha ammesso di essere felice di fare da maestro ai più giovani, ma un insieme di cose tra cui la morte prematura di Flip Saunders con cui fino al 2015 pareva dovesse acquistare una partecipazione dei T’Wolves. Oltre ovviamente al versante economico: senza di lui si risparmierebbero ben 8 milioni di dollari da reinvestire in un giocatore più giovane.

A rilanciare la notizia è stata come al solito ESPN, tramite il suo cronista di punta Marc Stein, secondo cui ci sarebbero già stati primi contatti in questo senso tra i due, come riconosciuto da coach Thibodeau:

«I rappresentanti di Glen Taylor (il presidente, ndr) e di Kevin ne stanno parlando proprio in questi giorni, anche se preferiamo tenere tutto privato e vedere come si sbroglierà la situazione. Però per noi Kevin ha rappresentato molto, per questo possiamo dire che si è guadagnato il diritto di poter dire la sua in tutta questa situazione».

Non è ancora chiaro cosa Garnett sceglierà di fare, ma l’idea di un buyout (pensionamento cioè, ndr) che fino a qualche mese pareva lontanissima diventa sempre più probabile. Unica certezza della questione è che se tutto dovesse essere confermato con il suo addio, dopo quello di Bryant e Duncan, si chiuderebbe definitivamente un’epoca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche