Get Adobe Flash player

Pat Riley sull’acquisto di Shaq: «L’arrivo più importante, compreso il big three»

Heat_Basketball_Riley21 anni al servizio della franchigia di Miami per uno dei più grandi allenatori di sempre e ora, da presidente, tra le personalità più influenti di tutta la NBA. Pat Riley torna a parlare dell’arrivo di Shaquille O’Neal, che arrivò a Miami nel 2004 in una maxi trade che ha coinvolto Lamar Odom, Caron Butler, Brian Grant, passati ai Los Angeles Lakers.

A detta di Riley il più grande acquisto della storia recente, più grande di quello di Alonzo Mourning o di LeBron James: «Lo dico sinceramente, quello di Shaq è stato il più importante arrivo in casa Heat, inclusa la formazione del “big three” (Wade, LeBron e Bosh)».

«Mourning è stato importante, ma Shaq ha semplicemente cambiato tutto per la squadra». Una squadra con un giovane Wade che nel giro di poche ore è passata da outsider a pretendente all’anello.

4 anni a Miami per Shaq, che ha vinto il suo quarto ed ultimo anello nel 2006, in finale contro i Mavericks di Nowitzki e in compagnia di Jason Williams, Gary Payton, Mourning e Udonis Haslem.

Una frecciatina proprio a LeBron James, che ha abbandonato la sua Cleveland per formare una squadra stellare, ma che evidentemente viene dopo una leggenda come Shaq.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche