Get Adobe Flash player

Numero di vittorie in stagione regolare, titolo e premi personali. Ecco i favoriti secondo i bookmakers

lerbon james andre iguodala finalsA poco più di un mese dal suo inizio sale la febbre per la regular. Ecco quindi che, come di consueto, il Westgate Superbook ha pubblicato i suoi pronostici per l’anno da trascorrere e da concludere con una serie di novità non da poco.

A partire infatti dai Golden State Warriors che, seppur da sconfitti di successo alle finals, sono ad oggi i più favoriti per la vittoria dell’anello. Cosa abbia inciso è semplice e non riguarda tanto il loro essere stati finalisti per due anni di fila, quanto più che altro l’arrivo di Kevin Durant: subito dopo la sua firma, lo scorso luglio, la loro percentuale di vittorie veniva data a 68,5 mentre oggi si abbassa di poco con 66,5 cui si deve aggiungere la quota di 1,80 come vincitori del titolo.

Seguono Cavs e Spurs in seconda posizione con una serie di vittorie date a pari merito a 56,5 in una sorta di unicum, visto che mai prima d’ora tra le prime due posizioni c’era stato un distacco di 10 punti o più. E per rendersene conto basta calcolare che nella scorsa stagione il divario tra le prime tre si attestava attorno al 61,5. Nulla da fare quanto a quote, visto che seguono rispettivamente a 4,50 e 10 per l’anello. Infine ecco Clippers e Celtics visti rispettivamente a 53,5 e 51,5, come ultime franchigie a stazionare sopra i 50 punti di vittorie.

Ma se da un lato almeno sulla carta i giochi sembrano finiti, ricordiamo l’alea di tutto questo visto che in un anno di variabili ce ne sono un’infinità, c’è una buona notizia per quelle che non sono le teste di serie del torneo: realtà come i Philadelphia 76ers che l’anno scorso non hanno brillato, 10 vittorie contro 72 sconfitte, migliorano notevolmente con una percentuale di 27 vittorie. Mentre altre come i Timberwolves, 29 – 53, o gli Utah Jazz sono considerate intorno al 41,5 ed il 47,5 totale. Fanalino di coda invece Lakers e Nets pronosticati solo a 24,5 e 20,5.

Per concludere novità importanti anche per quanto riguarda le puntate più classiche dopo il vincitore del torneo. Curiosamente e nonostante la posizione dimessa dei Thunder, Westbrook viene visto con una quota di 3,75 come MVP, scalzando di poco, 3,85 e 4,75, due molto più di impatto come Curry e LeBron.

Nessuna novità invece per il Rookie of the Year che si riconferma a 2,65 il giovane prodigio Ben Simmons finito addirittura col raddoppiare Brandon Ingram. Infine finalisti nei playoff e quindi vincitori di Conference manco a dirlo Golden State e Cleveland, visti rispettivamente ad 1,30 ed 1,65. Vale però sempre la pena di ricordare di quanto ad oggi siano numeri ballerini e facilmente influenzabili da un’intera regular da disputare, ma comunque sempre utili per farsi un’idea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche