Get Adobe Flash player

Garnett non perde tempo: prima lezione post ritiro ai Clippers

kevin garnett netsQualcosa si sta muovendo, state tranquilli. Chi pensava che con l’addio al professionismo non avremo più visto Kevin Garnett dovrà presto ricredersi visto che in questo momento “The Big Ticket” tutto fa tranne che stare con le mani in mano ed anzi, se tutto riuscisse ad incastrarsi per bene, è molto probabile ritrovarlo prima del previsto.

Garnett avrebbe infatti deciso di assaggiare cosa si prova dall’altro lato della barricata partecipando ad un allenamento dei Clippers col chiaro intento di scegliere, almeno per il prossimo futuro, la carriera da allenatore. Non un mistero ma un dato di fatto visto che tra tutti la prima a spingerlo in questo senso pare essere proprio la moglie Brandi che non disdegnerebbe affatto un suo futuro da allenatore.

E un episodio del genere non poteva certo cadere nel vuoto visto che non appena Tyronn Lue, coach dei Cavs, lo è venuto a sapere è stato pronto a cogliere l’occasione per invitare ufficialmente il nostro ad entrare nel suo staff:

«Se vuole allenare deve sapere che qui a Cleveland un posto lo trova sicuro. Ne ho parlato spesso con lui, che per me è uno dei miei migliori amici, e so quanto ci tenga la moglie. Mi ha detto che ancora non si sente pronto, ma noi siamo qui qualunque cosa scelga di fare. Come giocatore lui è stato uno dei numeri uno, come LeBron. Allenarlo è stata una delle cose più semplici di tutta la mia carriera: faceva tutto quello che gli dicevi e se non era d’accordo te lo diceva a quattrocchi, per non creare problemi con la squadra».

Una conoscenza la loro datata visto che proprio Lue ha avuto modo di ritrovarselo ai tempi in cui era a Boston con Doc Rivers. Nulla di sicuro per il momento, ma sperare del resto non costa nulla.

Special guest at practice today 👀

Una foto pubblicata da LA Clippers (@laclippers) in data:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche