Get Adobe Flash player

Darren Collison condannato per violenza domestica

Darren CollisonAlla fine si è chiusa con un patteggiamento la vicenda che lo scorso maggio aveva visto protagonista Darren Collison. Ricordiamo per chi se lo fosse dimenticato che il play dei Kings era stato accusato di violenza domestica da parte della compagna dopo l’ennesimo episodio che aveva visto l’intervento delle forze dell’ordine.

Darren ha quindi riconosciuto le proprie responsabilità ed è stato condannato a 20 giorni di carcere che però non dovrà scontare: vista la lieve entità della pena questa è stata commutata in un programma di lavori socialmente utili oltre che a tre anni di libertà vigilata e l’obbligo di seguire 52 settimane di un programma governativo californiano chiamato “Better Treatment”, volto proprio ad educare ed informare per prevenire episodi simili.

Come ogni notizia del genere, il fatto era stato accolto con molta sorpresa da parte di tutta l’Association e lo stesso Collison era apparso molto scosso, riconoscendo in un comunicato rilasciato dai Kings di essere uscito da un momento difficile per sé e per la sua famiglia:

«Le parole non potranno mai descrivere come mi sento e quanto mi sia sentito in colpa durante tutti questi mesi. Per me e per la mia famiglia la situazione è molto difficile. Quello che è successo non mi descrive e soprattutto non ne sono fiero, ma mi prenderò tutte le responsabilità per le mie azioni».

Una piaga quella della violenza domestica che non riguarda solo il mondo dell’NBA, in un modo o nell’altro le pagine di cronaca sono piene di episodi simili, ma in genere larga parte della società americana. Proprio per questo Sacramento e Lega, in un comunicato congiunto rilasciato dai primi, oltre a condannare fermamente il comportamento del cestista, si sono impegnati a lavorare in prima linea per combattere fenomeni come questo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche