Get Adobe Flash player

Aaron Gordon sulla nuova stagione: «Siamo da playoff. Slam Dunk Contest? Non so se mi va»

aaron gordon dunkSi è fatto conoscere al grande pubblico per la gara delle schiacciate, persa nel duello con Zach LaVine, ma oltre a schiacciare Aaron Gordon ha dimostrato di saper giocare e, malgrado abbia solo 20 anni, si appresta a giocare la sua terza stagione in NBA. Gli Orlando Magic, che lo hanno selezionato al Draft del 2014, hanno cambiato molto e si può tranquillamente constatare che siano tra le squadre più migliorate in estate.

L’arrivo di due lunghi come Bismack Biyombo e Serge Ibaka cambia radicalmente il modo di attaccare e l’arrivo del nuovo allenatore Frank Vogel (ex Pacers) rende ancora più affascinante la stagione dei Magic.

«Ho lavorato molto in estate», ha dichiarato Gordon, «ora sono pronto, ma lo ero dal giorno in cui abbiamo perso a Charlotte. Sto lavorando sul mio ball handling, sul mio tiro e sul passaggio. Quest’anno abbiamo due lunghi che possono rollare e Vucevic che può ricevere palla e tirare. Dovrò essere bravo a trovare la linea di penetrazione o servire una buona palla per i miei compagni, ma sono pronto».

La scorsa stagione si è conclusa prima della post season, ma quest’anno i Magic non hanno scuse e devono puntare ai playoff: «Certo che siamo da playoff. Ancora non ho incontrato i compagni in palestra, ma so per certo che tutti hanno questo in mente. Siamo tutti pronti a giocare ogni partita come se fosse l’ultima e se lo facciamo avremo una stagione di successi».

Insomma Gordon ha le idee chiare, ma non per quanto riguarda lo Slam Dunk Contest dell’anno prossimo: «È stato fantastico parteciparvi la scorsa stagione, era una cosa che sognavo da quando ero piccolo. Non sono sicuro al 100% di farne parte ancora, mi sono impegnato molto e superarmi non è facile. So che potrei farlo, ma non sono sicuro mi vada».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche