Get Adobe Flash player

Durant sul rinnovo di Westbrook: «Felice per lui». La replica: «Durant chi?»

westbrook-durant1Alla fine Russell Westbrook ha seguito il cuore e ha deciso di restare nella sua Oklahoma City. Il cuore e il portafoglio, visto che firmando ora si è assicurato il massimo dello stipendio possibile. Così facendo ha definitivamente conquistato i tifosi dei Thunder e messo ulteriormente in cattiva luce il suo ex compagno Kevin Durant, che dovrà faticare per togliersi di dosso l’etichetta di “traditore”.

Le parole che hanno seguito la firma del nuovo contratto sono tutte d’amore per il suo mondo: «Non aveva senso aspettare. Ho deciso di restare nella miglior squadra con i migliori tifosi. Sono qui da quando avevo 18 anni e mi è stato dato tanto. Quando ho avuto la possibilità di legarmi a questi colori non ho avuto dubbi».

Non poteva mancare però il commento proprio di Durant, al massimo della diplomazia: «Sono contento per lui, per la sua famiglia e per i tifosi che amano vederlo giocare e amano l’impegno che dimostra per la squadra. Io non ho nessun risentimento contro nessuno e quando un giocatore fa quello che vuole non posso che essere felice».

Ma Westbrook, che non ha mai nascosto tutto il suo dissenso per la scelta di KD, alla domanda di un giornalista che chiedeva se fosse dispiaciuto per la partenza del suo ormai ex amico ha risposto: «Dispiaciuto per la partenza di chi?», per poi aggiungere che ha appreso la notizia dai vari social e che ha ricevuto un solo messaggio da Durant, senza per altro rispondere.

Appuntamento alla prima sfida tra Warriors e Thunder…

2 risposte a Durant sul rinnovo di Westbrook: «Felice per lui». La replica: «Durant chi?»

  • Giuseppe scrive:

    Durant era l’uomo franchigia ma non è mai stato un uomo simbolo. Ha scelto la migliore opzione e basta. Se non vince sono cavoli, ma ora criticarlo è assurdo.

  • mautrok scrive:

    Durant è una delusione continua, più si parla del suo trasferimento più resto deluso. Quando Howard (di lebron non si può neppure più parlare) è andato via da Orlando avrà scritto e detto diecimilia scusa nei confronti dei tifosi e dei compagni (di una Orlando allo sfacello in completa ricostruzione), Durant più scrive più rilascia intervista e più sembra un giocatore completamente diverso da quello che uno aveva imparato a conoscere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche