Get Adobe Flash player

Charlotte perde l’All-Star Game 2017, ecco il perché

adam silverBrutta notizia per la NBA e per i tifosi della North Carolina. La NBA ha infatti deciso di non assegnare l’organizzazione dell’All-Star Game 2017 a Charlotte, probabilmente spostando il tutto a New Orleans.

All’origine della decisione c’è l’approvazione, nello scorso marzo, di un decreto legge, chiamato North Carolina House Bill 2 (HB2), che limita i diritti per i gay e i transgender. Detto in poche parole questo decreto ha rivisto alcune regole che andavano a tutelare alcuni diritti, per lo più legati all’utilizzo di servizi pubblici.

Ovviamente questo ha alzato un polverone, facendo insorgere le associazioni LGBT (lesbian, gay, bisexual, and transgender), ampliato ulteriormente dopo i fatti di Orlando.

Il Commissioner Adam Silver aveva anticipato che la NBA avrebbe preso in considerazione di revocare l’assegnazione a Charlotte e nella giornata di ieri è arrivata l’ufficialità, con però la possibilità di fare il tutto nel 2019. In una nota la lega ha infatti comunicato: “La settimana di eventi e attività All-Star è destinata ad essere una celebrazione globale del basket, del nostro campionato e dei valori per i quali ci troviamo. Mentre riconosciamo che la NBA non può decidere le legge di una determinata città, stato o paese in cui crea business, noi non crediamo che Charlotte non possa ospitare con successo la festa dell’All-Star nel clima creato dall’HB2”.

Il più deluso è Michael Jordan, presidente degli Hornets e vera e propria istituzione nel North Carolina: «Rispetto la decisione, ci siamo impegnati con la NBA per organizzare tutto, ma non è stato possibile. Siamo felici che ci sia la possibilità di posticipare l’All-Star Game nel 2019 e ringraziamo la città di Charlotte e tutta la comunità».

Non ci sentiamo di criticare la scelta della NBA, anche perché si entra in un campo che con lo sport centra poco. Certo proprio lo sport potrebbe aiutare a eliminare ogni tipo di discriminazione, ma non a costo di rischiare di organizzare un evento di quella portata in un clima teso.

Una risposta a Charlotte perde l’All-Star Game 2017, ecco il perché

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche