Get Adobe Flash player

Batum rinnova con gli Hornets, Jordan Clarkson resta ai Lakers, parte l’asta per Parsons e Howard

nicolas batumArrivano ancora rinnovi e a cifre impensabili fino alla scorsa stagione. Ora i prezzi pregiate delle franchigie iniziano a battere casse e tra questi Nicolas Batum, che pare abbia raggiunto un accordo con gli Charlotte Hornets di 5 anni a 120 milioni. Dopo aver valutato in poche ore le alternative Washington Wizards e Los Angeles Lakers il francese ha optato per rimanere alla corte di Michael Jordan.

Lakers che si assicurano Jordan Clarkson, con un contratto di 4 anni a 50 milioni complessivi. C’erano pochi dubbi sulle sue volontà di rimanere, ma sfumata la trattativa Durant non la società non aveva bisogno di tagliare stipendi.

Ha deciso invece di lasciare la sua squadra Chandler Parsons, che quindi abbandona i Dallas Mavericks. Una fonte vicina al giocatore ha rivelato che i Mavs non offrirebbero il massimo (qualcosa vicina ai 99 milioni in 4 anni), probabilmente perché non certi delle sue condizioni fisiche.

Ora quindi si è aperta un’asta per l’ex Rockets, che potrebbe strappare un contratto di massimo 94,8 milioni in 4 anni. E proprio questa è la cifra che gli avrebbero offerto i Portland Trail Blazers. C’è da battere la concorrenza dei Memphis Grizzlies, alle prese col contratto di Mike Conley, un altro protagonista della free agency, dove Parsons ritroverebbe il suo ex assistant coach J.B. Bickerstaff.

Un altro ex Rockets è al centro dei movimenti di mercato: si tratta di Dwight Howard, che nonostante le molte stagioni negative ha ancora estimatori. È alla ricerca di un contratto stellare che potrebbe arrivare fino a 24 milioni a stagione e tra le squadre che possono offrirglielo ci sono gli Atlanta Hawks (che possono perdere Al Horford) e i Boston Celtics (che puntano Durant, ma sono indietro rispetto ad altre squadre).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche