Get Adobe Flash player

Lutto in casa 76ers: è morto Sean Rooks

Sean RooksUn lutto inspiegabile ha colpito i Philadelphia 76ers, ieri a soli 46 anni è venuto a mancare l’ex giocatore e loro attuale assistant coach Sean Rooks. Sulla vicenda sono stati rilasciati pochissimi dettagli e, per il momento, si sa solo che sarebbe stato colpito da un attacco cardiaco mentre era a cena in un noto ristorante della città.

Una tragedia vera e propria quindi che ha ovviamente lasciato di sasso quanti lo conoscevano ed hanno lavorato con lui nel corso della sua intera carriera, a partire proprio dalla sua franchigia che ha rilanciato immediatamente il comunicato della famiglia:

«È con profonda tristezza ed immenso dolore che piangiamo la perdita di mio figlio Sean – le parole sono della madre – chiediamo il rispetto della nostra privacy visto il momento particolarmente difficile».

Uniti nel cordoglio anche il resto delle squadre con cui ha giocato da professionista – Mavericks, Timberwolves, Hawks, Lakers e Clippers – riassumibile nelle parole espresse dal presidente di Los Angeles Jeanie Buss:

«Siamo veramente scioccati per una notizia come questa. Qui da noi è stato un grandissimo professionista amato da tutti i suoi compagni di squadra, dalla panchina e da tutto lo staff. È stato un ragazzo amabile e ognuno amava stargli vicino».

Stando a quanto riportato da fonti di stampa abbastanza attendibili, negli ultimi giorni Phil Jackson stava sondando la possibilità di ingaggiarlo nel ruolo di assistant del neo allenatore Jeff Hornacek.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche