Get Adobe Flash player

Westbrook trascina OKC sul 3-2 sugli Spurs, nonostante un mostruoso Leonard

russell-westbrook-nba-oklahoma-city-thunder-new-orleans-pelicansVittoria a sorpresa degli Oklahoma City Thunder, sul campo dei San Antonio Spurs, i quali ora sono a una sola sconfitta dall’eliminazione. 95 a 91 il punteggio di Gara 5 decisa negli ultimi secondi da una giocata di Russell Westbrook, il migliore dei Thunder, che riceve palla dalla rimessa sul +1, subisce fallo e realizza il canestro che chiude la partita.

Westbrook arriva a un assist da un’incredibile tripla doppia: 35 punti, 11 rimbalzi e 9 assist. «Ho giocato un brutto primo tempo, commettendo molti errori, ma nel secondo volevo essere decisivo, specialmente quando la partita era in bilico», queste le parole di Westbrook.

Partita stranamente fiacca dei San Antonio Spurs e l’unico a dare la carica ai compagni è Kawhi Leonard: per il numero 2 26 punti, 6 rimbalzi e 5 palle recuperate, con un’intensità e un’energia da MVP, che purtroppo per lui non basta. Prestazione sporcata nel finale, visto che proprio lui era delegata a far fallo su Westbrook per evitare un canestro facile e giocarsi l’ultimo pallone per l’eventuale pareggio.

Ora OKC ha il match point in casa e Danny Green, guardia degli Spurs, fa un’analisi semplice quanto precisa della situazione: «Se vuoi essere una squadra da titolo devi essere in grado di vincere in trasferta, facile…».

Appuntamento nella notte tra giovedì e venerdì per Gara 6.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche