Get Adobe Flash player

Prova di forza di Golden State, serie pareggiata

curry barnes green warriorsAndava subito riscattata la sconfitta in Gara 1 e i Golden State Warriors ci riescono nel miglior modo possibile. 118 a 91 il finale di Gara 2 contro gli Oklahoma City Thunder e serie pareggiata sull’1 a 1. Terzo quarto letale per gli ospiti che fino a quel momento erano in partita; poi Stephen Curry ha deciso di vincere la partita e ci è riuscito: per l’MVP di stagione 28 punti e 15 consecutivi nel parziale decisivo del terzo quarto.

29 punti per Kevin Durant, che però delude nel secondo tempo, in cui è praticamente sempre triplicato e non va oltre i 6 punti; Russell Westbrook chiude con 16 punti e 12 assist.

Warriors che devono vincere una delle due prossime partite a Oklahoma City, per evitare di tornare a casa con le spalle al muro. Gara 3 è in programma nella serata di domenica.

Prova di forza e di cattiveria per Golden State, che forse ha capito dalla prima partita della serie che non può semplicemente aspettare un parziale decisivo, ma deve combattere pallone su pallone. Emblematico il tuffo “alla Rodman” di Curry, che prova a recuperare la palla e vola in tribuna, procurandosi un leggero infortunio al gomito.

Per i Thunder invece è quasi impossibile pensare di battere i campioni in carica tirando male da tre (8 su 17 in Gara 1 e 7 su 23 in Gara 2) e inoltre essere sotto nei rimbalzi (45 a 36 per gli Warriors, che mai nei precedenti di stagione avevano preso più rimbalzi dei Thunder).

Una risposta a Prova di forza di Golden State, serie pareggiata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche