Get Adobe Flash player

LeBron polemico: «Flagrant foul? Non so cosa siano»

LeBron James, DeMarre CarrollNonostante la vittoria schiacciante dei Cleveland Cavaliers contro i Toronto Raptors in Gara 1 LeBron James ha voluto mandare una frecciata agli arbitri, sostenendo di non essere trattato come i suoi colleghi. La partita ha visto una supremazia totale dei Cavs, i Raptors hanno commesso più falli (25-20), ma l’unico contatto giudicato flagrant è stato quello di Kevin Love ai danni di Patrick Patterson.

«Non ho idea di cosa sia il flagrant foul», ha detto LeBron, «so che cos’è quando succede agli altri, ma non vedo la stessa regola applicata sui contatti che coinvolgono me. Non riesco a capire la differenza tra un fallo normale e uno antisportivo».

Almeno in 3 diverse occasioni i giocatori dei Raptors hanno fermato James lanciato a canestro in modo quantomeno energico: due volte Bismack Biyombo e una volta DeMarre Carroll.

Biyombo ha anche spedito Tristan Thompson per terra, ma il centro dei Cavs si è rialzato e ha realizzato entrambi i liberi concessi, senza eccessive sceneggiate.

Proprio in questo senso vanno le parole dell’allenatore di Cleveland Tyronn Lue, che ha paragonato lo strapotere fisico di James a quello di Shaq, anche lui maltrattato dalle difese avversarie che per tentare di fermarlo avevano l’obbligo di aumentare la fisicità dei contatti.

«Vogliamo giocare in modo fisico e aggressivo, ma non ci piace simulare o fare scena», ha detto Lue. «Forse per questo non vengono fischiati agli avversari falli antisportivi. Se un giocatore resta a terra 30 o 40 secondi gli arbitri sono indotti a valutare il contatto in modo più accurato».

Di sicuro è vero che qualche fallo energico su James è concesso, ma nel complesso magari è compensato con qualche chiamata per così dire generosa.

Secca la risposta di DeMarre Carroll, che ha detto: «Probabilmente non ce li fischiano perché non siamo attori». La reputazione di James come simulatore (secondo Carroll) induce gli arbitri a non tener conto della gravità dei contatti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche