Get Adobe Flash player

I Cavs 2-0 senza problemi, ai Raptors serve un miracolo

lebron james playoff cavsIdentico copione di Gara 1 per i Cleveland Cavaliers, che si portano 2 a 0 nella serie contro i Toronto Raptors senza sbavature e senza mostrare un minimo segno di debolezza. 108 a 89 il punteggio con LeBron James assoluto protagonista, alla 15esima tripla doppia in carriera nei playoff (23 punti, 11 rimbalzi e 11 assist), e con la soddisfazione di superare Shaquille O’Neal al quarto posto nella classifica all-time per punti segnati nei playoff.

Con quella di stanotte sono 10 le vittorie consecutive in questa perfetta postseason e il divario di 50 punti, sommando le due partite con i Raptors, rende perfettamente l’idea dei valori delle due squadre al momento.

«Non mi importa della striscia vincente», ha detto James, «voglio vincere partita dopo partita, passo dopo passo e arrivare fino in fondo».

Tutto funziona a meraviglia per i Cavs di coach Tyronn Lue, che ha anche la soddisfazione di superare Pat Riley per vittorie consecutive alla prima presenza nei playoff (nel 1982 Riley si è fermato a 9).

Sembra uno sweep annunciato in favore dei Cavs, anche perché se le cose non cambiano per i Raptors non si vede come possano anche solo sperare di portare a casa una singola partita. Il primo a dover iniziare a giocare è Kyle Lowry, semplicemente irriconoscibile in questa serie. 10 punti dopo gli 8 in Gara 1 e 8 su 28 dal campo, incluso un misero 1 su 15 da tre, nella serie.

Addirittura poco prima dell’intervallo ha abbandonato la panchina e si è dovuto rilassare (o come ha detto lui “decomprimere”) nello spogliatoio, ma dopo la partita si è detto comunque fiducioso: «So che posso fare meglio e nella partita di sabato (Gara 3 a Toronto) lo farò».

DeMarre Carroll ha provato a motivarlo: «Sono sicuro che una volta ripresa la confidenza inizierà nuovamente a segnare i suoi tiri. Vedrete che in casa sarà un altro giocatore e noi abbiamo fiducia in lui».

Appuntamento alla notte tra sabato e domenica per vedere se i Raptors possono provare a uscire di scena con l’onore delle armi o saranno spazzati via come già prima di loro i Pistons e gli Hawks.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche