Get Adobe Flash player

I 76ers si aggiudicano la prima scelta al Draft, misterioso tweet di Mutombo

mutombo hawksAlla fine è andato tutto secondo i piani con i Philadelphia 76ers prima franchigia incaricata di scegliere durante il prossimo Draft. L’estrazione ha infatti premiato l’andamento della classifica, dando l’onore della prima scelta ai Sixers e quindi a Lakers e Celtics così come previsto dai record negativi in regular.

Philadelphia quindi come protagonista della lotteria, che si svolgerà fra poco più di un mese, ma non solo per quanto riguarda lo svolgimento visto che nelle ultime ore un tweet galeotto di Dikembe Mutombo ha scatenato un mare di polemiche.

L’ex cestista ha infatti postato un cinguettio di congratulazioni prima che l’esito del sorteggio venisse ufficializzato, alimentando in questo modo i molti affezionati alla teoria del complotto già pronti a parlare esageratamente di un “biscottone”. A voler credere a quanto detto dal cestista congolese tutto sarebbe più semplice e giustificato dall’aver programmato per errore un post di congratulazioni suggeritogli poche ore prima dallo staff della franchigia qualora l’esito fosse andato bene. Certo ognuno è libero di crederci, per carità, ma il mistero resta comunque.

Tornando a noi, se negli scorsi anni i Sixers hanno avuto pochi dubbi nello scegliere Jahlil Okafor e Joel Ebiid quest’anno la scelta si fa più difficile. In lizza ci sono la giovane promessa Ben Simmons, da sempre candidato di punta per l’ingresso in NBA ed unico in NCAA ad aver raggiunto quest’anno più di 19 punti 11 rimbalzi e 4 assist, e Brandon Ingram che ha numeri poco più bassi ma una visione di gioco ed un’atleticità decisamente più completa. E per assurdo i rapporti tra Brett Brown e la famiglia Simmons potrebbero giocare un ruolo importante, visto che l’head coach di Philadelphia li conosce bene avendo allenato il padre Dave nella nazionale australiana e nei Sidney Kings.

Ma se lo “scartato” passerà quasi sicuramente ai Lakers, più complicato il discorso dai Celtics in poi. Terzi in ordine nonostante la qualificazione ai playoff, devono il tutto in virtù di quell’accordo con i Nets ai tempi dello scambio tra Pierce e Garnett, si trovano ora a dover scegliere se rinforzare il roster o patteggiare ancora uno scambio di posto in attesa di un giocatore più affermato.

In attesa del prossimo 23 giugno sarà divertente vedere quali strategie verranno adottate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche