Get Adobe Flash player

Golden State cade in casa, OKC conquista l’1 a 0

thunder vs warriorsIniziano a scricchiolare le certezze dei campioni in carica che vedono il percorso verso le finali NBA in salita. Il primo atto della serie contro gli Oklahoma City Thunder vede i Golden State Warriors soccombere in casa 108 a 102, dopo una partita tutto sommato controllata e sfuggita solo nell’ultimo quarto.

Sembrava il solito copione, con Stephen Curry e Klay Thompson a colpire dalla distanza e i Thunder a rincorrere. Stavolta però il parziale decisivo non c’è stato e anzi a deludere maggiormente nell’ultimo quarto è proprio Curry, che realizza solo un canestro e deve cedere alla rimonta e al sorpasso degli ospiti, guidati da Kevin Durant.

È del numero 35 il piazzato che chiude la partita a 30 secondi dalla fine. 26 punti e 10 rimbalzi per Durant, mentre 27 con 12 assist e 6 rimbalzi per Russell Westbrook, protagonista di una contestata infrazione di passi non fischiata dagli arbitri nel finale di quarto quarto.

Partita solida per Steven Adams, cresciuto enormemente in questi playoff e la vera arma segreta di questi Thunder. 2 liberi fondamentali nel finale e una partita da 16 punti, 12 rimbalzi and 2 stoppate.

Gara 2 in programma nella notte tra mercoledì e giovedì, con Curry non eccessivamente preoccupato: «È una grande occasione per noi, abbiamo la possibilità di dimostrare veramente di cosa siamo fatti».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche