Get Adobe Flash player

Dwight Howard: «Ecco perché non piaccio alla gente»

howard free throwStagione finita per gli Houston Rockets, che come da pronostico si fermano al primo turno di playoff eliminati dai Golden State Warriors. Ancora incerto l’allenatore che li guiderà nella prossima stagione così come incerto è il roster che schiereranno. Uno tra i probabili partenti è Dwight Howard, che non si è mai veramente sentito a casa i maglia Rockets.

Ospite di Inside The NBA ha risposto alle domande di Charles Barkley e Kenny Smith (che è uno dei papabili per il ruolo di head coach dei Rockets), prima fra tutte quella di Sir Charles che senza mezzi termini gli ha chiesto i motivi che secondo lui lo hanno messo in cattiva luce con i tifosi.

Ecco la risposta di Howard: «Credo che i motivi per i quali le persone mi vedono come un cattivo ragazzo sono legati alla mia partenza da Orlando. Si ricordano i miei successi ai Magic e credono che abbia fatto quella scelta per me, per diventare un personaggio, pensando solo a me. Ma non è così. Io sono lo stesso e in campo metto esattamente lo stesso impegno».

Secca anche la domanda riguardante il suo amico/nemico James Harden. Barkley ha chiesto: «Come ci si trova in una squadra dove non si tocca mai la palla, al fianco di uno che ha come priorità fare punti?».

«A me importa vincere», ha risposto Dwight, «a volte vuoi sentirti più coinvolto, tirare di più, ma il mio ruolo è un altro: devo creare spazio per i miei compagni. Molte volte mi sono innervosito e mi sono autoescluso dal gioco, ma questo è proprio l’aspetto che voglio migliorare».

«Molti pensano che io non mi stia impegnando perché non mi vedono ridere. Anche questo è uno sbaglio che molti fanno. Mi impegno molto e sono concentrato anche se non mi vedete ridere».

Il suo futuro è nelle sue mani: deve scegliere se firmare l’estensione per una stagione a più di 20 milioni o tentare di rimediare un contratto da free agent che potrebbe fruttargli anche fino a 30 milioni a stagione.

Lui ha detto di non aver ancora deciso, probabilmente molto inciderà da quale allenatore arriverà a Houston. Smith (come detto), Jeff Hornacek e David Blatt sono i 3 nomi più caldi al momento.

Una risposta a Dwight Howard: «Ecco perché non piaccio alla gente»

  • brady scrive:

    Farebbe più bella figura tacere..si impegna dice…cazzata..da quando e entrato nella lega non ha imparato niente di come si gioca in post basso difatti appena e calato fisicamente non a combinato nulla se non prendere dei soldi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche