Get Adobe Flash player

Cavs in finale di Conference, 41 di Durant e OKC pareggia nuovamente la serie con gli Spurs

kevin love cavaliersAncora imbattuti in questi playoff, al secondo sweep consecutivo, i Cleveland Cavaliers volano in finale di Conference vincendo anche Gara 4 sul campo degli Atlanta Hawks 100 a 99. Dopo il 4 a 0 della scorsa stagione quindi un altro score nette, al quale ormai gli Hawks sono abituati e possibilità per i ragazzi di coach Lue di riposarsi in attesa di un’avversaria tra Heat e Raptors.

Vittoria del gruppo, sempre più unito in questa postseason, guidato da LeBron James, 21 punti, il piazzato del sorpasso nel finale e la giocata difensiva decisiva. Kevin Love è una macchina dalla distanza, con 8 triple realizzate dagli scarichi dei compagni.

Quando poi serviva una scossa all’attacco dei Cavs ci ha pensato Kyrie Irving, che si accende a momenti, regalando giocate in attacco da leader.

Troppo morbida la resistenza messa in campo dagli Hawks, con il solo Dennis Schröder (miglior marcatore di Atlanta con 21 punti) che prova a superare i propri limiti, ma che nel possesso decisivo a 5 secondi dalla fine si fa bloccare a centro area.

Sono ancora vivi gli Oklahoma City Thunder, che rischiavano di dover tornare a San Antonio sotto 3 a 1 e invece pareggiano la serie sul 2 a 2 vincendo 111 a 97. Pazzesca serata di Kevin Durant, che finalmente gioca una partita da fenomeno, terminando con 41 punti.

Pessima serata al tiro per i San Antonio Spurs, che concludono con il 16,7% da tre (2 su 12) e con il solo Kawhi Leonard che prova a dare una scossa ai compagni.

Gara 5 sarà giocata in casa degli Spurs nella notte di martedì e sarà una di quelle partite da non perdere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche