Get Adobe Flash player

Portland pareggia la serie coi Clippers, OKC elimina Dallas, 34 di Walker e Hornets 2-2 con gli Heat

Al-Farouq AminuSerata shock per i Los Angeles Clippers, che perdono Gara 4, si vedono raggiungere nella serie con i Portland Trail Blazers sul 2 a 2 e perdono Chris Paul per una frattura alla mano destra. 98 a 84 il punteggio in favore dei Blazers, con un Al-Farouq Aminu che registra il record di punti in carriera: 30 con 10 rimbalzi e 3 stoppate.

Ora Damian Lillard e compagni hanno la possibilità di ribaltare la serie; solo in 2 occasioni su 55 dal 2008 una squadra sotto 2 a 0 è poi riuscita a recuperare e passare il turno. «Non è una cosa che ti auguri», ha detto Lillard sull’infortunio di Chris Paul, «hanno perso il loro giocatore chiave, ma sono comunque un’ottima squadra».

La serie tornerà a Los Angeles e i Clippers non possono sbagliare, se vogliono guadagnarsi la semifinale di Confernece dove, con tutta probabilità, troveranno i Golden State Warriors (3-1 contro i Rockets).

Sbrigano la pratica Mavericks gli Oklahoma City Thunder, che vincono Gara 5 118 a 104 e subito dopo la partita si levano qualche sassolino dalla scarpa. Questa serie è stata infatti una tra le più “dure” di questo primo turno, con Durant multato per un fallo antisportivo e Westbrook trascinato in una polemica con Charlie Villanueva dei Mavs.

Dopo la partita Westbrook (36 punti e 12 rimbalzi in Gara 5) ha punzecchiato il suo avversario dicendo: «È un giocatore mediocre, non merita molti commenti, anche perché probabilmente non giocherà più in questa lega». Anche durante la partita lo ha provocato continuando a ballare in campo.

Ora per loro c’è la semifinale di Conference contro i San Antonio Spurs, che hanno passeggiato eliminando 4 a 0 i Memphis Grizzlies.

Pareggiano la serie (2-2) con i Miami Heat gli Charlotte Hornets, per i quali vale lo stesso discorso dei Blazers (erano sotto 2 a 0). Gara 4 è decisa 89 a 85 da una prestazione mostruosa di Kemba Walker, che prende per mano i compagni realizzando 34 punti, il suo record nei playoff.

Jeremy Lin sta finalmente dimostrando il suo talento in un momento che conta (21 punti per lui), ma fondamentale è stato Courtney Lee, che ha realizzato i due liberi a 4 secondi dalla fine che hanno chiuso la partita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche